martedì 25 settembre 2012

DO YOU KNOW FESTA DI PIAZZA?

Tempo fa mi chiama la mia amica Anna e mi dice che si sposa. Mi viene un coccolone.
Poi mi dice che aspetta un bimbo. Doppio coccolone.
Finisce la telefonata chiedendomi di farle la torta di nozze. Triplo coccolone... praticamente a un passo dall'infarto.

Ma per lei questo ed altro! Quindi ci vediamo per un caffè e per decidere come fare la torta. Scopro che il matrimonio sarà una festa rock con palco e di band live e con tanto di manifesto (fantastico!!!)...


Ovviamente io non ho nè lo spazio a casa nè le capacità per fare una torta di nozze per tante persone quindi optiamo per una tortina "di rappresentanza" giusto per fare le foto. L'idea di fondo è una torta con dei fiori un po' naif e qualcosa che richiami la passione rockeggiante degli sposi.

Ok. Con le idee ancora più confuse me ne torno a casa a riflettere su come evitare di fare una figura troppo misera...... Alla fine decido che anche se la torta vera sarà piccina piccina voglio comunque che l'effetto finale sia proprio quello di una VERA torta di nozze e quindi mi lancio nell'impresa mai sperimentata di preparare una dummy cake su polistirolo.

piccola parentesi: se qualcuno non sa dove acquistare le basi in polistirolo vi consiglio vivamente Poliart Montella. Prezzi ottimi, massima serietà e velocità nella spedizione.
Nella settimana precedente al matrimionio preparo chili e chili di pasta di zucchero bianca ma ancora non ho idea di come fare la torta. 
Alla fine - giusto per complicarmi la vita - decido che voglio fare anche gli sposi in pasta di zucchero e pian piano le idee iniziano ad arrivare...... confuse e sconclusionate, ma almeno arrivano!

(qui il post sul modelling della sposa... lo sposo l'ho fatto il giorno prima delle nozze e non l'ho fotografato!)

Due giorni prima del matrimonio assemblo e decoro la parte sotto della torta (quella in polistirolo) con l'aiuto della mia amica Silvia. L'idea finale è di realizzare le decorazioni nei colori dell'abito di Anna e di inserire delle chitarre e dei nastri neri per rendere il tutto un po' più rock mantenendo comunque quell'aurea di romanticismo che una torta di nozze dovrebbe avere...


Alla vigilia del grande giorno inscatolo la torta finta e il cake topper e li affido alle testimoni di Anna che hanno l'arduo compito di portare il tutto a casa della sposa. Poi me ne parto col treno in direzione Bologna dalla mia amica Marta dove assembliamo e decoriamo l'ultimo piano di torta (quello vero finalmente!) che ho preparato realizzando questa ricetta.
(Durante il viaggio pensavo che se qualcuno mi avesse rubato la valigia si sarebbe fatto 4 risate.... conteneva un paio di superscarpe supertacco 13 cm, un vestito elegante, ma anche un frullatore, un chilo di pasta di zucchero, degli stampini per fiori, perfino un mattarello perche Marta - ma si può?! - a casa sua non ce l'ha...!)


In realtà la torta vera mi ha dato non pochi problemi.... la pasta di zucchero non mi si stendeva bene e si è lacerata (tragedia).... al momento dell'assemblamento finale il giorno della festa faceva molto caldo e la torta trasudava... attimi di panico! Ma per fortuna è andato tutto bene!!!

Anna era felicissima, non credo si aspettasse una torta così (sia il topper sia la torta arcobaleno erano una sorpresa e non ne sapeva niente) e io ero davvero soddisfatta di questo mio primo "esperimento estremo"!

Quindi eccovi le foto.......

LA TORTA (non sono riuscita a fotografarla prima del taglio!)



Gli sposi bellissimi!!!!




noi! (io e Marta abbiamo abbandonato i tacchi subito dopo la cerimonia!!!!)






chi ha messo un maiale sulla torta?!?

let's rock!

Nessun commento:

Posta un commento